Roma 17/05/2008

Hai ragione, Stefano,

come si fa a lasciare nel fango un sacco di gente

che ha dato il sangue per una idea.

E dico chiaramente per UNA IDEA,

uguale per tutti, la stessa per cui si batte la Destra,

la Fiamma, Forza Nuova e tutti gli irriducibili sognatori

che non vogliono morire democristiani.

Ma diciamola tutta:

che gioco c’è sotto?

Chi sta a capo delle molteplici sigle

vuol pascolare il suo piccolo gregge

di illusi e non mollare l’osso di qualche prebenda

o qualche stipendione (in culo ai camerati).

Perché di questo si tratta,

e chi non vuol capire non capisca.

Qui veramente ci vuole tanta umiltà da parte

di tutti questi ducetti,

che ci si sieda attorno ad un tavolo

senza preconcetti e si faccia chiarezza.

Partendo dall’umiltà, da tanta umiltà.

Perché se alla fine anche nella sinistra

si è capito che un unico partito avrebbe avuto

più possibilità che tanti rametti,

perché questa cosa non dovrebbe insegnare

qualcosa anche a noi?

O sotto c’è qualcuno che in nome dell’idea

ci guadagna, e tanto…

 

Sono disposto a darmi da fare per la nostra idea,

ma mi fa schifo questa pseudo pluto democrazia

di tanti cosiddetti camerati.

 

Michele Logiurato (Michele di Fiò)

 

Pagina iniziale