La mosca tagliato 1024.jpg

28/05/2008

Caro Stefano,

mi dispiace doverti rubare un lecca lecca

come si fa ai bambini (non te la prendere, scherzo),

ma alla tua età mi meraviglio …della tua meraviglia.

Non hai capito e con te tanti bravi ragazzi,

che il salto della quaglia l’ha cominciato la nipote del Duce,

per ovvi motivi di vil danaro.

Devi sapere che lo stipendio da deputato e tutti gli altri bonus 

dello status symbol fanno gola a un bel po’ di gente.

Solo chi guadagna,

grazie al proprio cervello e al suo onesto lavoro,

più di un deputato, può permettersi di sputarci sopra,

alò deputato: questo è il mio caso.

Per tutti gli altri, pochi esclusi,

arrivare lì equivale fare un terno al lotto da un miliardo di euro.

E cosa hanno visto i signori capetti?

Che il popolo non si ribella, il popolo è bue,

si fa ammazzare per l’idea (come certi inguaribili romantici…),

ma sono fatti loro…

Purtroppo il ricordo di gesta eroiche,

della piazza, dei manifesti incollati alle 3 di notte,

delle scaramucce coi compagni, tutto è roba vecchia.

Molto meglio salire sul carro del vincitore,

più semplice e produttivo (per loro).

Ed ecco che, la buona Alessandra lascia tutto e si candida

con il Berlusca, così il posto è sicuro.

Tutti gli altri capetti,

bastonati dalle urne elettorali e dalla propria stupidità

(non serve a niente avere un partito

che sta in una cabina del telefono),

capita la lezione non sanno come fare a buttare

tutti quanti a mare e farsi spazio tra le schifezze parlamentari

ed invocare: anche io, anche io…

Si, perché purtroppo fra poco ci sono le elezioni europee,

con un bello sbarramento,

e se non ci si mette tutti sotto l’ombrello del Berlusca,

si prende di sicuro un’altra tramvata.

E allora, meglio agire per tempo, a piccoli passi:

demolire piano piano le organizzazioni,

in maniera tale che arrivati alle elezioni,

il posto tanto bramato sia già bello pronto.

Perché vengono cacciati via i migliori?

Semplicemente per non disturbare il manovratore.

Con il governo che abbiamo, i nuovi del pdl non vogliono rompicoglioni che fanno casino,

per cui, con l’approvazione dei Gasparri e dei La Russa,

se questi gruppetti possono far prendere voti o cavalcare

qualche protesta, meglio tagliare fuori chi infastidisce.

Questa è la prima mossa ma state attenti,

ragazzi, a non cadere nelle provocazioni:

il loro intento è quello di chiudere,

annientare le varie realtà come Casa Pound. 

Devono solo creare un pretesto per farlo.

Per carità, ragazzi, buoni, non diamogli nessun pretesto.

Sono sicuro che stanno già cercando

lo stupido che lanci qualche molotov,

per iniziare il massacro.

Quindi niente provocazioni e…avanti. 

Michele Logiurato (Michele di Fiò)

 

www.lamoscabianca.eu

info@lamoscabianca.eu

 

Pagina iniziale